spacer

Sysresccd-manual-it How to install SystemRescueCd on an USB-stick

History


Introduzione

Questo capitolo spiega come installare SystemRescueCd su una penna USB. Consente di usare il sistema da una penna USB (mini hard disk), invece di usare un CDRom. Prima di tutto, occorre SystemResuceCd 0.2.18 o più recente, e una penna USB con abbastanza spazio. Se si usa la versione ufficiale, occorrono almeno 512 MB. Ovviamente occorre un computer che supporti l'USB, con almeno una presa libera. Il BIOS deve essere in grado di effettuare l'avvio da hard disk USB, e dev'essere impostato prima degli altri dispositivi nell'ordine di avvio dei dispositivi.

Occorre anche una versione recente di syslinux (3.35 o più recente) da installare sul proprio sistema. Se si effettua l'installazione da Windows, si può trovare syslinux.exe in un file zip sul CDRom. Se si effettua l'installazione da linux, si può installare syslinux sul sistema o semplicemente installare dall'edizione CDRom del SystemRescueCd.

Se si installa SystemRescueCd su una penna USB, si potrebbe anche essere interessati ad effettuare un backing store per salvare le modifiche tra i riavvii.

L'installazione da Linux è raccomandata dato che molti programmi come cfdisk potrebbero essere richiesti in alcune situazioni, e questi strumenti non sono disponibili in Windows. Se non si dispone di Linux installato sul proprio computer, si può semplicemente installare SystemRescueCd su un USB dal sistema che si ottiene quando si avvia la versione CDRom di SystemRescueCd.

Installazione da linux

Se non si dispone di Linux installato, si può masterizzare SystemRescueCd su un CDRom, ed effettuare l'installazione da questo stesso sistema.


passo-01: Trovare il nome del dispositivo

Occorre il nome del dispositivo della penna USB. Nella maggior parte dei casi, Linux individua questo dispositivo come un hard disk SCSI. In altre parole, è individuato come /dev/sda1 (prima partizione del primo dispositivo SCSI), o /dev/sdb1 se si dispone di un altro dispositivo SCSI. Dal kernel 2.6.8, le penne USB potrebbero essere viste come /dev/uba, /dev/ubb, ...

Ecco come riconoscere il nome del dispositivo. Prima di tutto, avviare il computer sotto Linux con la penna USB scollegata. Quindi caricare tutti i moduli USB (potrebbe essere necessario caricare prima altri moduli USB). Questo comando non dovrebbe essere richiesto se il supporto alle periferiche di archiviazione USB è incluso nel kernel. Se modprobe non riesce a trovare questo modulo, potrebbe essere normale.

modprobe usb-storage

Ora, bisogna collegare la propria penna USB e dare un'occhiata ai messaggi del kernel. Si può trovare il nome del device.

dmesg | tail -n 50

Ecco un esempio di report del kernel:

usb 2-6: new high speed USB device using ehci_hcd and address 7
usb 2-6: configuration #1 chosen from 1 choice
scsi5 : SCSI emulation for USB Mass Storage devices
usb-storage: device found at 7
usb-storage: waiting for device to settle before scanning
scsi 5:0:0:0: Direct-Access     Kingston DataTraveler U3  6.50 PQ: 0 ANSI: 0 CCS
sd 5:0:0:0: [sdf] 1961695 512-byte hardware sectors (1004 MB)
sd 5:0:0:0: [sdf] Write Protect is off
sd 5:0:0:0: [sdf] Mode Sense: 45 00 00 08
sd 5:0:0:0: [sdf] Assuming drive cache: write through
sd 5:0:0:0: [sdf] 1961695 512-byte hardware sectors (1004 MB)
sd 5:0:0:0: [sdf] Write Protect is off
sd 5:0:0:0: [sdf] Mode Sense: 45 00 00 08
sd 5:0:0:0: [sdf] Assuming drive cache: write through
 sdf: sdf1
sd 5:0:0:0: [sdf] Attached SCSI removable disk
sd 5:0:0:0: Attached scsi generic sg2 type 0
usb-storage: device scan complete

Quindi, si dovrebbe provare a montare il dispositivo:

mkdir /mnt/usbstick
mount -t vfat /dev/sdf1 /mnt/usbstick

Se non c'è abbastanza spazio sul dispositivo (circa 170 MB), occorrerà cancellare i files correnti (tutti i dati verranno persi):

rm -rf /mnt/usbstick/*

Nelle prossime sezioni, assumeremo che la penna sia /dev/sdf. E' veramente importante che si usi il giusto nome del dispositivo.


passo-02: Reinizializzazione della penna

Le istruzioni seguenti possono non essere richieste, dipende da come è configurata la penna USB. Quindi si può provare a saltarle, la prima volta. Comunque, in caso di problemi ad ottenere l'avvio da penna USB, le si dovrebbe sicuramente provare. Occorre controllare di avere un backup dei dati che sono sulla penna prima di fare questo. Grazie a jadjay nei forums per questa integrazione alle istruzioni. Assumiamo che il dispositivo sia /dev/sdf ma bisogna sostituirlo con il nome del dispositivo sulla propria penna USB. Bisogna essere davvero sicuri che è il giusto dispositivo!

Prima di tutto, eseguire cfdisk per controllare che la partizione abbia il corretto ID nella tavola delle partizioni della penna USB. Selezionare tipo LBA FAT32 può essere 0B o 0C per renderla avviabile.

cfdisk /dev/sdf

Usare mkfs.vfat per formattare la partizione. Tutti i dati verranno cancellati, assicurarsi che i dati che ci sono non servano più.

mkfs.vfat -F 32 -n SYSRESC /dev/sdf1

Il comando dd sovrascriverà i primi 404 bytes del MBR della penna. Cancellerà le precedenti istruzioni di boot con quelle di default per assicurarsi che funzionerà. Non cambia nulla della tavola delle partizioni dato che la tavola delle partizioni inizia con un offset 446 nel MBR.

 dd if=/usr/lib/syslinux/mbr.bin of=/dev/sdf

Sincronizza per assicurarsi che tutti i cambi siano stati trasferiti al disco.

sync


passo-03: Copia dei files dal CDRom

Ora, bisogna copiare i files più importanti. Il disco SystemRescueCd deve essere montato in /mnt/cdrom. Si può montare anche il file ISO, per evitare di masterizzare un CD-R. La penna è montata su /mnt/usbstick. Attenzione, secondo un utente nei forum, l'ordine è importante:


Nuove istruzioni per copiare i files

Si dovrebbero usare queste istruzioni che sono il nuovo metodo per installare SystemRescueCd se si sta usando syslinux-3.52 o più recente.

cp -r /mnt/cdrom/* /mnt/usbstick/
rm -rf /mnt/usbstick/syslinux
mv /mnt/usbstick/isolinux/isolinux.cfg /mnt/usbstick/isolinux/syslinux.cfg
mv /mnt/usbstick/isolinux /mnt/usbstick/syslinux


Vecchie istruzioni per copiare i files

Si dovrebbe eseguire l'installazione usando queste istruzioni solo se si sta usando una versione di syslinux con id meno recente che il 3.52, o le si possono provare se le nuove istruzioni non funzionano.

cp /mnt/cdrom/syslinux/syslinux.cfg /mnt/usbstick/
cp -r /mnt/cdrom/isolinux/* /mnt/usbstick/
cp -r /mnt/cdrom/bootdisk/* /mnt/usbstick/
cp -r /mnt/cdrom/ntpasswd/* /mnt/usbstick/
cp /mnt/cdrom/sysrcd.dat /mnt/usbstick/


passo-04: Rendere avviabile il disco

Ora, bisogna smontare la penna USB, e renderla avviabile con syslinux. Ovviamente bisogna sostituire /dev/sda1 con il nome del dispositivo della penna:

umount /mnt/usbstick
syslinux /dev/sdf1
sync

Un utente ha segnalato che ms-sys -s /dev/sdX è di aiuto in caso di problemi. Quindi si può usare questo, se non funziona.

Installazione da Windows

passo-01: Trovare la lettera del dispositivo

Occorre collegare la penna USB quando Windows è in esecuzione. Nel file manager apparirà una nuova lettera di drive, e si può accedere il file di questa penna USB. In questo manuale, sopporremo che la lettera della penna USB sia E: . Non bisogna dimenticare di cambiare questa lettera nel comando, se necessario.


passo-02: Formattare la penna USB come FAT

Prima di tutto, occorre formattare il dispositivo. Si può semplicemente fare click col tasto destro sul dispositivo nel file manager, quindi selezionare "Formatta...", e scegliere un filesystem FAT (non funzionerà con NTFS).

passo-03: Copiare files dal CDRom

Ora, occorre copiare i files più importanti dal CDRom. Se non si desidera masterizzare il CDRom, si possono leggere i filesz dall'ISO montando il disco con uno strumento come Daemon-tools.

  1. Copiare tutti i files dall'edizione in CDRom di SystemRescueCd nella radice del dispositivo USB
  2. Rinominare il file in isolinux che è chiamato isolinux.cfg in syslinux.cfg
  3. Rimuovere la vecchia cartella syslinux se esiste (è stata rimossa in sysresccd-1.1.4)
  4. Rinominare la cartella chiamata isolinux in syslinux


passo-04: Rendere avviabile il disco

Ora, occorre rendere avviabile la penna con syslinux. Occorrerà eseguire questo programma da un t erminale (cmd.exe). Non bisogna dimenticare di cambiare questa lettera nei comandi, se necessario.

syslinux -ma E:

Si può trovare il programma syslinux sul CDRom. Controllare di avere la versione 3.52 o più recente di syslinux. La versione Windows è fornita come un archivio ZIP. E' necessario solo syslinux.exe dall'archivio.

Alcuni utenti hanno riportato che l'opzione ma può essere necessaria con syslinux per farlo funzionare. Ecco perchè proponiamo queste opzioni in questo manuale. Funziona solo con Windows:

  • -m significa scrivi mbr
  • -a significa crea una partizione attiva del drive (aka avviabile).


Installazione da SystemRescueCd-1.1.4-beta6 (o più recente)

Panoramica

Se si avvia l'edizione CDRom di SystemRescueCd, si può utilizzarlo per installare SystemRescueCd su una penna USB. SystemRescueCd-1.1.4-beta6 è distribuito con un nuovo script per aiutare a individuare il giusto dispositivo USB ed installarci SystemRescueCd. Prima di tutto bisogna scaricare l'ultima versione beta. Formattare la penna USB eliminerà tutto il suo contenuto, quindi assicurarsi che non serva più, o effettuare un backup prima di farlo.

  1. Scaricare SystemRescueCd-1.1.4-beta6 o più recente.
  2. Masterizzarlo su un CDRom. Si può usare software come Nero su Windows o cdrecord sotto linux.
  3. Avviare da questo CDRom con le opzioni di avvio predefinite.
  4. Collegare la penna USB e attendere 5 secondi per lasciare abbastanza tempo al sistema per individuarla.
  5. Eseguire sysresccd-usbstick listdev per vedere quali dispositivi sono visti come penne USB.
  6. Eseguire sysresccd-usbstick writembr xxx dove xxx è il nome del dispositivo usb.
  7. Eseguire sysresccd-usbstick format xxx dove xxx è il nome della partizione del dispositivo.
  8. Eseguire sysresccd-usbstick copyfiles xxx dove xxx è il nome della partizione del dispositivo.
  9. Eseguire sysresccd-usbstick syslinux xxx dove xxx è il nome della partizione del dispositivo.


Esempio di installazione

root@sysresccd % sysresccd-usbstick listdev
Device [/dev/sdb] detected as [Kingston DataTraveler U3 ] is removable and size=957MB
Device [/dev/sdb] is not mounted
Device [/dev/sdb] has one partition: /dev/sdb1
root@sysresccd % sysresccd-usbstick writembr /dev/sdb The device [/dev/sdb] seems to be big enough: 957 MB. --> install-mbr /dev/sdb --force --> parted -s /dev/sdb mklabel msdos --> parted -s /dev/sdb mkpartfs primary fat32 0 100% --> parted -s /dev/sdb set 1 boot on
root@sysresccd % sysresccd-usbstick format /dev/sdb1 The device [/dev/sdb1] seems to be big enough: 956 MB. mkfs.vfat 2.11 (12 Mar 2005) Partition /dev/sdb1 has been successfully formatted
root@sysresccd % sysresccd-usbstick copyfiles /dev/sdb1 The device [/dev/sdb1] seems to be big enough: 956 MB. /dev/sdb1 successfully mounted on /mnt/usbstick Free space on /mnt/usbstick is 956MB Files have been successfully copied to /dev/sdb1
root@sysresccd % sysresccd-usbstick syslinux /dev/sdb1 syslinux has successfully prepared /dev/sdb1


Avviare dalla penna USB

Prima di tutto, controllare che "USB hard disk" sia definito come il primo dispositivo nell'ordine di avvio del proprio BIOS. Se funziona, si dovrebbe vedere l'avvio dello splash di SystemRescueCd con il prompt. Non dev'essere necessario aggiungere l'opzione "usbstick" alla linea di comando, dato che è stata aggiunta a syslinux.cfg. Ma se si incontrano problemi, in ogni caso è consigliato provarlo. Per esempio, se si vuole avviare con l'immagine di avvio predefinita, e con una tastiera inglese, all'avvio si dovrebbe digitare questo:

rescuecd setkmap=uk

Si dovrebbero premere F2, F3, F4 per maggiore aiuto circa le opzioni di avvio. Quindi premere invio. Deve funzionare come un normale SystemRescueCd da un drive CDRom.

Modelli di chiavi USB provate che funzionano

A volte è difficile far funzionare syslinux su una penna USB. Ecco alcuni modelli segnalati da utenti dei quali sappiamo che funzionano bene con syslinux, e sui quali si deve poter installare SystemRescueCd:

  • Kingston DataTraveler 1GB
  • COSK'EY Silver (exists in 2GB or 4GB or 8GB).
  • PQI, U310, 1 Go
  • 2GB Cruzer Titanium (SanDisk U3 Titanium 3.27 PQ: 0 ANSI: 2)
spacer